Raffaele Castaldo – Chirurgo Estetico

menu

ESCISSIONE CHIRURGICA DI NEOFORMAZIONI DEL VOLTO

chirugia maxillo facciale




CHE COS'È L'ESCISSIONE CHIRURGICA DI NEOFORMAZIONI DEL VOLTO
L'INTERVENTO
TEMPI DI RECUPERO

Le neoformazioni cutanee e sottocutanee del volto, che includono basaliomi, carcinomi, fibroadenomi, cheratosi, lipomi, cisti sebacee, possono variare da lesioni benigni a maligne, richiedendo spesso un intervento chirurgico per la loro rimozione. Il Dott. Raffaele Castaldo offre procedure di escissione chirurgica per trattare queste condizioni, assicurando non solo la rimozione efficace ma anche il recupero estetico ottimale del paziente.
Le tecniche chirurgiche impiegate dal Dott. Castaldo per l’escissione di neoformazioni sono personalizzate in base alla tipologia e alla gravità della lesione. Gli interventi vengono generalmente eseguiti in anestesia locale, talvolta con sedazione, e spesso non richiedono degenza, consentendo ai pazienti di tornare a casa lo stesso giorno del trattamento.
Dopo l’intervento, i pazienti possono sperimentare un dolore lieve, controllabile con analgesici comuni. Le ecchimosi e i gonfiori sono normali e tendono a risolversi entro pochi giorni. I punti di sutura, se presenti, vengono generalmente rimossi dopo una settimana. Durante il periodo di guarigione, è di fondamentale importanza seguire le indicazioni del Dott. Castaldo per la cura della ferita, tra cui proteggersi dalla luce solare diretta e l’evitare sforzi fisici intensi.

ESCISSIONE CHIRURGICA DI NEOFORMAZIONI DEL VOLTO

chirurgia maxillo facciale

CHE COS'È L'
ESCISSIONE CHIRURGICA DI NEOFORMAZIONI DEL VOLTO
L'INTERVENTO
TEMPI DI RECUPERO

La mastopessi affronta l’abbassamento e la perdita di forma del seno, causati da fattori come gravidanza, allattamento, perdita di peso o semplicemente dalla forza di gravità. Durante l’intervento, il Dott. Castaldo rimuove la cute in eccesso e riposiziona il tessuto mammario e il complesso areola-capezzolo, per conferire al seno una forma più giovane e sostenuta.
Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry’s standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.
Il periodo di recupero dalla mastopessi varia in base alla procedura. Generalmente, le pazienti possono riprendere le normali attività in circa 7 giorni e l’attività fisica dopo 30 giorni. È importante seguire le indicazioni del Dott. Castaldo per garantire una guarigione ottimale.

TIPI DI
NEOFORMAZIONI

Le neoformazioni come basaliomi e carcinomi necessitano di un’asportazione chirurgica come trattamento curativo, mentre le cheratosi attiniche e altri tipi di lesioni precancerose richiedono rimozione per prevenire l’evoluzione neoplastica. Altri, come lipomi e cisti sebacee, possono essere rimossi per evitare complicazioni come infiammazione o infezione. In alcuni casi, la rimozione è puramente estetica, come nel caso di nei benigni o altre neoformazioni cutanee non problematiche dal punto di vista medico ma indesiderate dal paziente.

ESAME
ISTOLOGICO

Un aspetto cruciale del trattamento è l’esame istologico del tessuto asportato. Questo esame è fondamentale per confermare la natura della neoformazione e per assicurarsi che sia stata completamente rimossa. L’esame istologico permette di determinare accuratamente se la lesione è benigna o maligna e di stabilire il corretto trattamento post-operatorio, compresa la necessità di ulteriori interventi chirurgici o trattamenti medici.

CONSIDERAZIONI
FINALI

L’approccio del Dott. Castaldo all’escissione chirurgica di neoformazioni del volto è guidato dalla precisione, dall’attenzione alla sicurezza del paziente e dal desiderio di ottenere i migliori risultati estetici possibili. La sua esperienza e competenza in chirurgia plastica e maxillo-facciale assicurano trattamenti di alta qualità che mirano non solo al ripristino della salute fisica ma anche al benessere psicologico dei suoi pazienti.

TIPI DI NEOFORMAZIONI

Le neoformazioni come basaliomi e carcinomi necessitano di un’asportazione chirurgica come trattamento curativo, mentre le cheratosi attiniche e altri tipi di lesioni precancerose richiedono rimozione per prevenire l’evoluzione neoplastica. Altri, come lipomi e cisti sebacee, possono essere rimossi per evitare complicazioni come infiammazione o infezione. In alcuni casi, la rimozione è puramente estetica, come nel caso di nei benigni o altre neoformazioni cutanee non problematiche dal punto di vista medico ma indesiderate dal paziente.

ESAME ISTOLOGICO

Un aspetto cruciale del trattamento è l’esame istologico del tessuto asportato. Questo esame è fondamentale per confermare la natura della neoformazione e per assicurarsi che sia stata completamente rimossa. L’esame istologico permette di determinare accuratamente se la lesione è benigna o maligna e di stabilire il corretto trattamento post-operatorio, compresa la necessità di ulteriori interventi chirurgici o trattamenti medici.

CONSIDERAZIONI FINALI

L’approccio del Dott. Castaldo all’escissione chirurgica di neoformazioni del volto è guidato dalla precisione, dall’attenzione alla sicurezza del paziente e dal desiderio di ottenere i migliori risultati estetici possibili. La sua esperienza e competenza in chirurgia plastica e maxillo-facciale assicurano trattamenti di alta qualità che mirano non solo al ripristino della salute fisica ma anche al benessere psicologico dei suoi pazienti.

PRENOTA UNA VISITA SPECIALISTICA

Per determinare se la mastopessi è la procedura adatta per te, prenota una visita specialistica con il Dott. Raffaele Castaldo. Durante la visita, potrai discutere le tue aspettative e ricevere tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione informata.

    Autorizzo al trattamento dei dati in ottemperanza al GDPR 2016/679 EU sulla Privacy e la Protezione dei Dati