Raffaele Castaldo – Chirurgo Estetico

menu

Mastoplastica additiva costi: tutto quello che devi sapere

La mastoplastica additiva è uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti in Italia e nel mondo. Uno degli aspetti fondamentali da considerare quando si decide di sottoporsi a questo intervento è il costo.

Il costo della mastoplastica additiva può variare notevolmente in base a diversi fattori. La fascia di prezzo include generalmente tutte le spese associate all’intervento, come le visite pre-operatorie, l’operazione stessa, le protesi, l’anestesia e il follow-up post-operatorio.

Fattori che influenzano i costi della mastoplastica additiva

Il costo della mastoplastica additiva può variare significativamente in base a una serie di fattori. Comprendere questi elementi può aiutarti a pianificare meglio il tuo budget e a fare una scelta informata.

Uno dei principali fattori che determinano il costo della mastoplastica additiva è l’esperienza e la reputazione del chirurgo. I chirurghi con una lunga esperienza e un alto numero di interventi di successo tendono a chiedere tariffe più elevate. La scelta di un chirurgo qualificato è cruciale per ottenere risultati sicuri e soddisfacenti, quindi è importante non basarsi solo sul prezzo, ma anche sulle qualifiche e sulla reputazione del professionista.

Il tipo di protesi scelta influisce direttamente sul costo totale della mastoplastica additiva. Esistono vari tipi di protesi mammarie, come quelle in silicone e quelle saline, e all’interno di queste categorie ci sono ulteriori differenze di qualità e prezzo. Le protesi di ultima generazione, che offrono risultati più naturali e duraturi, tendono a costare di più.

Il tipo di anestesia utilizzata durante l’intervento è un altro fattore che può influenzare il costo. L’anestesia generale, che richiede la presenza di un anestesista qualificato per tutta la durata dell’intervento, è generalmente più costosa rispetto all’anestesia locale. Tuttavia, la scelta del tipo di anestesia dipende dalle specifiche del paziente e dalle raccomandazioni del chirurgo.Infine, ci sono costi accessori che possono aggiungersi al totale, come le visite pre-operatorie, gli esami diagnostici (come le mammografie o le ecografie), e le eventuali spese per modifiche o ritocchi successivi all’intervento. È importante discutere di tutti questi aspetti con il chirurgo per avere un quadro completo delle spese previste

Tipologie di protesi

La scelta delle protesi è uno degli aspetti più cruciali nella mastoplastica additiva, influenzando non solo il risultato estetico ma anche il costo complessivo dell’intervento. Esistono diverse tipologie di protesi mammarie, ognuna con caratteristiche specifiche e fasce di prezzo differenti.

Protesi in Silicone

Le protesi in silicone sono tra le più popolari e utilizzate nella mastoplastica additiva. Sono apprezzate per la loro consistenza naturale e la capacità di mantenere una forma realistica. Le protesi in silicone possono essere ulteriormente suddivise in:

  • Silicone cohesivo: queste protesi contengono un gel di silicone più denso che riduce il rischio di fuoriuscite in caso di rottura. Il costo delle protesi in silicone cohesivo è generalmente più alto a causa della loro qualità superiore.
  • Silicone tradizionale: meno costose rispetto alle protesi in silicone cohesivo, ma comunque di alta qualità e ampiamente utilizzate.

Protesi saline

Le protesi saline sono riempite con una soluzione salina sterile. Sono meno costose rispetto alle protesi in silicone, ma possono offrire un risultato meno naturale al tatto. Alcuni vantaggi delle protesi saline includono la possibilità di regolare il volume dopo l’inserimento e la facilità di rilevare eventuali rotture, poiché la soluzione salina viene assorbita dal corpo.

Protesi con rivestimento testurizzato

Le protesi con rivestimento testurizzato hanno una superficie ruvida che aiuta a ridurre il rischio di complicanze come la contrattura capsulare. Queste protesi possono essere riempite sia con silicone che con soluzione salina.

Protesi anatomiche

Le protesi anatomiche, anche conosciute come protesi a goccia, sono progettate per imitare la forma naturale del seno. Sono particolarmente indicate per chi desidera un aspetto più naturale e armonioso. Queste protesi sono solitamente riempite con silicone cohesivo per mantenere la loro forma.

Protesi lisce

Le protesi lisce hanno una superficie esterna liscia e sono spesso più morbide al tatto. Possono essere riempite sia con silicone che con soluzione salina.

La scelta delle protesi deve essere fatta in collaborazione con il chirurgo, tenendo conto delle proprie esigenze estetiche, delle caratteristiche fisiche e del budget disponibile. Ogni tipo di protesi offre vantaggi specifici e il chirurgo può aiutarti a scegliere quella più adatta a te, bilanciando qualità e costo.

Visite pre-operatore e post-operatore

Le visite pre-operatorie e post-operatorie sono componenti essenziali del processo di mastoplastica additiva, contribuendo sia alla sicurezza che al successo dell’intervento. Comprendere l’importanza di queste visite e cosa comportano può aiutarti a prepararti meglio per ogni fase del percorso chirurgico.

Le visite pre-operatorie sono fondamentali per valutare la tua idoneità all’intervento e per pianificare il procedimento nei minimi dettagli. Durante queste visite, il chirurgo eseguirà una serie di esami e consultazioni per garantire che tu sia in buona salute e per discutere delle tue aspettative.

Il chirurgo esaminerà la tua storia medica, comprese eventuali condizioni preesistenti, allergie e farmaci che stai assumendo. Questo è importante per identificare potenziali rischi e per personalizzare il piano chirurgico. Dopodiché potrebbero essere richiesti esami come mammografie, ecografie o esami del sangue per assicurarsi che non ci siano controindicazioni all’intervento. 

Durante la consultazione, potrai discutere le tue aspettative riguardo alla forma e alle dimensioni del seno. Il chirurgo ti guiderà nella scelta delle protesi più adatte e spiegherà cosa puoi realisticamente aspettarti dall’intervento.

Verranno poi discussi i dettagli dell’intervento, inclusi il tipo di anestesia, la tecnica chirurgica e la posizione delle incisioni.
Riceverai, infine, istruzioni su come prepararti per l’intervento, come il digiuno pre-operatorio, la sospensione di determinati farmaci e altre indicazioni per ridurre i rischi di complicazioni.

Le visite post-operatorie, invece, sono cruciali per monitorare il processo di guarigione e per garantire che non ci siano complicazioni. Il follow-up regolare con il chirurgo aiuta a identificare tempestivamente eventuali problemi e a intervenire rapidamente se necessario.

Verranno effettuate visite di controllo regolari per monitorare il recupero e verificare che le protesi siano correttamente posizionate e che il seno abbia un aspetto naturale.
Il chirurgo valuterà i risultati dell’intervento e discuterà con te eventuali ulteriori procedure o ritocchi, se necessario.

Per richiedere maggiori informazioni riguardo la mastoplastica additiva e i suoi costi, lascia i tuoi dati qui